Corsi e competenze per la formazione in azienda

News details

Strategie UE per salute e sicurezza giugno 2014

Estratto dalla Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni

"Nel 2013, la commissione ha svolto una consultazione pubblica online per chiedere il parere delle parti interessate sull'attuazione della precedente strategia in materia di SSL e sul modo di procedere.

Secondo la grande maggioranza delle risposte, si dovrebbe fare di più per ridurre gli oneri amministrativi e i costi di messa in conformità che gravano sulle piccole e medie imprese (PMI). Nella maggior parte delle risposte è stato anche precisato che tali obiettivi dovrebbero essere perseguiti mantenendo un alto livello di conformità ai principi della sicurezza e della salute sul lavoro, indipendentemente dalle dimensioni dell'impresa.

Punto della situazione: progressi compiuti e problemi da risolvere in tema di salute e sicurezza sul lavoro.

...un'ampia maggioranza di lavoratori (85%) si dichiara soddisfatta della salute e della sicurezza sull'attuale posto di lavoro e più di tre quarti (77%) asseriscono che sul loro posto di lavoro sono disponibili informazioni concernenti la salute e la sicurezza sul lavoro e/o corsi di formazione sul tema.

Nonostante la riduzione significativa del numero di infortuni e i progressi ottenuti nel campo della prevenzione, la salute e la sicurezza sul lavoro nell'UE necessitano di ulteriori miglioramenti. Ogni anno più di 4000 persone muoiono a causa di incidenti sul lavoro e più di tre milioni di lavoratori sono vittima di gravi incidenti sul lavoro...

Quali sono le sfide principali per il futuro?

Prima sfida: migliorare l'attuazione delle disposizioni di legge da parte degli stati membri, in particolare rafforzando la capacità delle microimprese di mettere in atto misure di prevenzione dei rischi efficaci ed efficienti.

Seconda sfida: miglirere la prevenzione delle malattie legate al lavoro affrontando i rischi attuali, nuovi ed emergenti. Malattie professionali, comprese quelle provocate o aggravate dalle cattive condizioni di lavoro, pesano molto sui lavoratori, sulle imprese e sui sistemi di sicurezza sociale.

Terza sfida: far fronte al cambiamento demografico

Buona salute e sicurezza dei lavoratori sono indispensabili per una vita lavorativa sostenibile e per un invecchiamento attivo e in salute, in particolare alla luce dell'incremento dell'età media della popolazione attiva e dell'allungamento della vita lavorativa."

Scarica allegato

Visualizza tutti